Pubblica amministrazione

Progettazione definitiva, esecutiva e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione per l’esecuzione dell’intervento denominato “Città verticale: riqualificazione dei percorsi pedonali tra la collina e il mare: Bando

Oggetto: Progettazione definitiva, esecutiva e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione per l’esecuzione dell’intervento denominato “Città verticale: riqualificazione dei percorsi pedonali tra la collina e il mare
Tipo di fornitura:
  • Servizi
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 311.985,57
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 311.985,57
CIG: 7325499901
CUP: B69J17000070001
Stato: In svolgimento
Centro di costo: Direzione Centrale Ambiente, Tutela del Territorio e del Mare - Verde della Città
Data pubblicazione: 02 febbraio 2018 16:10:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 28 febbraio 2018 12:00:00
Data scadenza: 06 marzo 2018 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • Domanda di partecipazione
  • Autocertificazione
  • Documento di Identità
  • Contributo ANAC
  • Eventuali documenti integrativi
  • DGUE
  • Patto di Integrità
  • Documentazione in caso di avvalimento

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione
sospensione operazioni di gara 10/05/2018 13:09:26
Curriculum dott.ssa Bastia 13/04/2018 11:09:19
curriculum arch. Iaccarino 13/04/2018 11:10:51
Curriculum Arch.Fabio Vittoria 14/06/2018 14:53:51
Arch. Ignazio Leone (presidente) 27/07/2018 13:19:15
Disposizione di nomina della commissione 13/04/2018 11:04:44
Disposizione di nomina rettificata 14/06/2018 14:52:38
Disposizione di nomina n. 26 del 24.07.2018 27/07/2018 13:15:49
Verbale di gara n. 1 08/03/2018 10:21:33
Verbale di gara n. 2 14/03/2018 12:59:50
Verbale di gara n. 3 16/04/2018 11:35:03
Verbale di gara n. 4 16/04/2018 13:20:11
Verbale di gara n. 5 17/10/2018 11:47:59

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

In merito al contenuto dell’ offerta tecnica ed in particolare rispetto al punto 1. Professionalità ed adeguatezza dell’offerta nella scelta dei servizi analoghi si chiede se è possibile utilizzare progetti realizzati in occasione di Concorsi internazioni di progettazione nei quali si è vincitori e/o menzioniati come servizi che possono essere significativi dal punto di vista della propria capacità sotto il profilo tecnico a realizzare la prestazione oggetto della gara.

Risposta:

Il quesito fa riferimento a quanto previsto al paragrafo 14 del Disciplinare di gara. Trattandosi non già di un requisito di partecipazione ma del contenuto dell’offerta tecnica, sta alla completa autonomia del concorrente la scelta dei tre servizi, tra quelli svolti e qualificabili affini a quelli oggetto dell’affidamento, ritenuti i più idonei a dimostrare la propria capacità, sotto il profilo tecnico, a realizzare la prestazione. Resta ferma la discrezionalità della Commissione di gara che, in ogni caso, nell'espressione della valutazione di ogni criterio e nell'attribuzione del relativo punteggio, farà riferimento a quanto previsto al paragrafo 17 del Disciplinare e alle griglie di valori in esso contenute.

FAQ n. 2

Domanda:

In riferimento all'offerta tecnica della procedura in oggetto si richiede se la relazione debba essere di 10 o di 12 pagine essendoci un doppio riferimento nel disciplinare. Grazie

Risposta:

Il quesito fa riferimento a quanto previsto al paragrafo 14, comma 2 del Disciplinare di gara. Le seguenti parole riportate all'ultimo capoverso della pagina 32 "(...) massimo 10 cartelle in formato A4 (...)" costituiscono un refuso per cui devono intendersi sostituite dalla seguente dicitura riportata alla pagina 31 del citato Disciplinare: "(...) max 12 pagine in formato A4".

FAQ n. 3

Domanda:

Con riferimento alla procedura ed in particolare alla busta relativa all'offerta economica, si chiedono chiarimenti in merito a quale sia la documentazione da allegare al portale per comprovare l'assolvimento dell'imposta di bollo. Serve la ricevuta del F24? Per il pagamento del F24 c'è un particolare codice? In attesa di cortese riscontro in merito, ringraziando anticipatamente, con l'occasione si porgono distinti saluti.

Risposta:

Per comprovare l'assolvimento dell'imposta di bollo occorre inserire nell'apposito campo la ricevuta del pagamento effettuato tramite il modello F24. Il codice tributo da utilizzare può essere richiesto all’Agenzia delle Entrate. Nel caso in cui tale procedura di pagamento dovesse presentare problemi, è possibile apporre una marca da bollo dell’importo di € 16,00 sull’offerta economica, scansionare tale documento ed allegarlo nel campo “offerta economica”.

FAQ n. 4

Domanda:

Nel caso in cui si partecipa alla gara come costituendo RTP, si chiede se è sufficiente che sia registrata la Società Mandataria o è necessario che tutte le Società siano registrare al portale acquisti telematici. In attesa di cortese riscontro, si porgono distinti saluti.

Risposta:

Il quesito fa riferimento a quanto previsto al paragrafo 11 del Disciplinare di gara. Nello specifico si riporta quanto inserito in detto paragrafo relativamente al costituendo RTI: “In caso di partecipazione di costituendo RTI, alla voce In che forma desidera partecipare? Selezionare, nell'anagrafica del concorrente, l’opzione Raggruppamento temporaneo di imprese (ATI) o Professionisti (RTP), il software consentirà di inserire il nome del raggruppamento e dei componenti. L’Azienda o il Professionista corrispondente all’utente che ha effettuato il login verrà considerato il capofila del raggruppamento. Cliccando su Aggiungi un componente al raggruppamento è possibile inserire i dati del/i componente/i.”

FAQ n. 5

Domanda:

Con riferimento ai requisiti di capacità tecnico-professionale richiesti, si chiede di confermare che i requisiti relativi alla Cat. E.19 possano essere soddisfatti con importi di servizi relativi alla classe 1d ma rientranti in un'altra destinazione funzionale (E.10, E.04, ecc.). In attesa di cortese riscontro in merito, ringraziando anticipatamente, si porgono distinti saluti.

Risposta:

Il quesito fa riferimento a quanto previsto al paragrafo 6.3 del Disciplinare di gara. Al riguardo si richiama la tavola Z-1 allegata al Decreto Ministeriale 17 giugno 2016 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in cui sono indicate le corrispondenze con classi e categorie individuate in precedenza dalla L. 143/49. Si richiama, inoltre, quanto indicato nelle Linee guida dell’Autorità Nazionale Anticorruzione n.1 recanti “Indirizzi generali sull’affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria” che al capo V – Classi, categorie e tariffe professionali recita, tra l’altro: “Ai fini della qualificazione, nell’ambito della stessa categoria edilizia, le attività svolte per opere analoghe a quelle oggetto dei servizi da affidare (non necessariamente di identica destinazione funzionale) sono da ritenersi idonee a comprovare i requisiti quando il grado di complessità sia almeno pari a quello dei servizi da affidare”.

FAQ n. 6

Domanda:

Con riferimento alle unità minime previste per lo svolgimento dell'incarico, si chiede di confermare, così come stabilito al punto 4.2. del Disciplinare di Gara, che possono essere indicati professionisti legati al Concorrente da un lettera di impegno a svolgere l'attività in caso di aggiudicazione della gara in un rapporto di lavoro subordinato e/o parasubordinato. In attesa di cortese riscontro in merito, con l'occasione si porgono distinti saluti.

Risposta:

Non si conferma quanto richiesto nel quesito. Nel paragrafo 4.2 del Disciplinare di gara è, infatti, indicato quanto segue: “(…) La proposta di struttura operativa, compresa nell'offerta tecnica, deve contenere i nominativi dei professionisti abilitati all'esercizio della professione incaricati dello svolgimento delle suddette prestazioni, con la specificazione delle rispettive qualifiche professionali e l’impegno di ciascuno di essi a svolgere la prestazione e a non partecipare in alcuna delle strutture operative individuate da altri concorrenti (…) Detti soggetti devono assumere il ruolo di componente del RTI concorrente, ovvero essere in rapporto di lavoro subordinato o parasubordinato (rapporto di lavoro qualificabile come collaborazione coordinata e continuativa) con l'operatore economico che partecipa alla presente procedura. A tal fine l’operatore economico deve precisare il rapporto che intercorre con tali soggetti (…)”

FAQ n. 7

Domanda:

In riferimento al punto 14 del Disciplinare di Gara, si chiede se é possibile inserire tra i tre servizi presentati (per professionalità e adeguatezza dell'offerta) anche progetti il cui incarico è affidato a uno dei consulenti del gruppo di progettazione o possono essere inserite solo schede relative ad incarichi svolti dai progettisti appartenenti al gruppo?

Risposta:

Non è possibile. Nel paragrafo 14.1 del Disciplinare di gara è, infatti, indicato quanto segue: (…) un numero massimo di (3) tre servizi, qualificabili affini a quelli oggetto dell’affidamento, relativi a interventi ritenuti dal concorrente significativi della propria capacità, sotto il profilo tecnico, a realizzare la prestazione (…) e ancora (…) i servizi illustrati devono essere stati personalmente svolti e sottoscritti dai soggetti nominativamente indicati dal concorrente nella Proposta di struttura operativa (gruppo di progettazione).

FAQ n. 8

Domanda:

1) In merito agli elaborati grafici richiesti nell’art 14 comma 1 del Disciplinare di gara criterio A1 - Professionalita ed adeguatezza dell’offerta, vorremo sapere se il numero delle schede A3 è da intendersi di n. 4 per ciascun lavoro analogo o se è da considerarsi in n. 4 schede complessivamente per i tre lavori richiesti. Allo stesso punto del disciplinare si specifica che “ una scheda corrisponde a un foglio il quale può essere compilato su entrambe le facciate”, si chiede se quindi le facciate A3 a disposizione sono 8 anziché 4 e che si intende per fronte/retro visto che la consegna è telematica. 2) Nell’art 14 comma 1 del Disciplinare di gara pag. 31 si recita che la Relazione Tecnica deve essere composta da massimo 12 pagine in formato A4, lo stesso articolo al punto due (pag. 32) recita che invece la relazione deve essere composta da max 10 cartelle formato A4, a quale delle due indicazioni bisogna riferirsi. Inoltre una cartella è intesa come una pagina o come fronte retro e quindi due pagine? 3) In rif. quanto riportato nella griglia di valutazione dei lavori analoghi contenuta nell’ nell’art. 17 del Disciplinare “A1 - Professionalita ed adeguatezza dell’offerta” si chiede se i lavori attinenti a categorie superiori ma analoghi per contenuti saranno considerati alla stregua dei lavori appartenenti alla stessa categoria.

Risposta:

Punto 1) Le schede da presentare sono complessive per tutti i tre servizi scelti, come indicato al paragrafo 14.1 del Disciplinare: (…) Tale documentazione deve essere formata, complessivamente per tutti i servizi scelti da un numero massimo di 4 schede formato A3 ovvero da un numero massimo di 8 schede formato A4. Inoltre, poiché allo stesso paragrafo è indicato (…) Una scheda corrisponde ad un foglio il quale può essere compilato su entrambe le facciate (…), le facciate a disposizione in formato A3 sono 8.

Punto 2) A tale quesito è stata data risposta con la FAQ Id 370, che ad ogni buon fine si riporta di seguito: Il quesito fa riferimento a quanto previsto al paragrafo 14.2 del Disciplinare di gara. Le seguenti parole riportate all'ultimo capoverso della pagina 32 "(...) massimo 10 cartelle in formato A4 (...)" costituiscono un refuso per cui devono intendersi sostituite dalla seguente dicitura riportata alla pagina 31 del citato Disciplinare: "(...) max 12 pagine in formato A4".

Punto n. 3) Come indicato all’art.8 del Decreto Ministeriale 17 giugno 2016 ed esplicitato anche al capo V delle Linee guida dell’Autorità Nazionale Anticorruzione n.1, (…) tenendo conto della categoria d'opera e del grado di complessità, (…) gradi di complessità maggiore qualificano anche per opere di complessità inferiore all'interno della stessa categoria d'opera.

FAQ n. 9

Domanda:

Con riferimento alla procedura ed in particolare alla busta relativa all'offerta economica, si chiede conferma che l’assolvimento dell’imposta di bollo sull’offerta economica possa concretizzarsi ALLEGANDO AL PORTALE la ricevuta del pagamento del modello F24 codice tributo 2501 o in alternativa la ricevuta del pagamento del modello F23 codice tributo 456T e estremi dell’atto 20187325499901. In attesa di cortese riscontro in merito, ringraziando anticipatamente, con l'occasione si porgono distinti saluti.

Risposta:

Si conferma che l'assolvimento dell'imposta di bollo può essere comprovato allegando nell’apposito campo la ricevuta del modello F24 o del modello F23. Non si forniscono indicazioni sui codici da utilizzare. Tale informazione attiene al rapporto tra l’utente ed altro soggetto, in questo caso l’Agenzia delle Entrate, a cui quindi potrà essere richiesto ogni chiarimento.

FAQ n. 10

Domanda:

Con riferimento al DISCIPLINARE DI GARA – paragrafo n. 14 “CONTENUTO DELLA OFFERTA TECNICA” si chiede conferma che: 1) Con riferimento al criterio “1. Professionalità ed adeguatezza dell’offerta”, la documentazione da produrre per ciascuno dei 3 servizi può essere di massimo n. 4 schede formato A3 ovvero da un numero massimo di 8 schede formato A4 escluso indice e copertine 2) Con riferimento al criterio “2. Caratteristiche metodologiche dell’offerta”, la documentazione da produrre può essere di massimo n. 12 pagine solo fronte in formato A4 e di 10 cartelle in formato A4 per eventuali schemi grafici escluso indice e copertina. In attesa di cortese riscontro, si porgono cordiali saluti.

Risposta:

Punto 1) Non si conferma. Le schede da presentare sono complessive per tutti i tre servizi scelti, come indicato al paragrafo 14.1 del Disciplinare: (…) Tale documentazione deve essere formata, complessivamente per tutti i servizi scelti da un numero massimo di 4 schede formato A3 ovvero da un numero massimo di 8 schede formato A4. Inoltre, poiché allo stesso paragrafo è indicato (…) Una scheda corrisponde ad un foglio il quale può essere compilato su entrambe le facciate (…), le facciate a disposizione in formato A3 sono 8. Eventuali indici o copertine, pertanto, devono rientrare nei limiti indicati.

Punto 2) Non si conferma. A tale quesito è stata data risposta con la FAQ Id 370, che ad ogni buon fine si riporta di seguito: Il quesito fa riferimento a quanto previsto al paragrafo 14.2 del Disciplinare di gara. Le seguenti parole riportate all'ultimo capoverso della pagina 32 "(...) massimo 10 cartelle in formato A4 (...)" costituiscono un refuso per cui devono intendersi sostituite dalla seguente dicitura riportata alla pagina 31 del citato Disciplinare: "(...) max 12 pagine in formato A4".

Inoltre, tale documentazione è comprensiva anche di schemi grafici, come indicato nel terzo capoverso del paragrafo 14 del Disciplinare (pag. 31)“- relazione tecnica comprensiva anche di eventuali schemi grafici…” Eventuali indici o copertine, pertanto, devono rientrare nei limiti indicati.

FAQ n. 11

Domanda:

Buonasera, con riferimento all'offerta tecnica ed alla modalità di caricamento della stessa sul portale, si chiede conferma, così come sembra di capire da come è strutturata la sezione dedicata all'offerta tecnica sul portale, che bisogna presentare un unico file PDF firmato digitalmente dai legali rappresentanti della Società. In attesa di riscontro in merito, si porgono cordiali saluti.

Risposta:

L’offerta tecnica deve contenere, a pena di esclusione, i documenti richiesti all’art. 14 del disciplinare di gara. E’ possibile inserire nella piattaforma digitale – nella sezione dedicata all’offerta tecnica - un solo file contenente la documentazione indicata nel disciplinare di gara o più file appositamente nominati. In ogni caso la dimensione del file o di ciascun file non deve eccedere 15 Mb.

FAQ n. 12

Domanda:

Come da paragrafo 14 del disciplinare di gara le referenze tecniche devono essere massimo 3 servizi su 4 schede A3 complessivamente (fronte retro, quindi N°8 A3). Ogni servizio deve stare su N°2 A3 per complessivi N°6 A3? Si può chiarire quanti A3 devono essere dedicati per ogni servizio, considerando che il fronte-retro non esiste essendo un gara telematica. Grazie e saluti

Risposta:

Le schede da presentare sono complessive per tutti i tre servizi scelti, come indicato al paragrafo 14.1 del Disciplinare: (…) Tale documentazione deve essere formata, complessivamente per tutti i servizi scelti da un numero massimo di 4 schede formato A3 ovvero da un numero massimo di 8 schede formato A4.

Inoltre, poiché allo stesso paragrafo è indicato (…) Una scheda corrisponde ad un foglio il quale può essere compilato su entrambe le facciate (…), le facciate a disposizione in formato A3 sono complessivamente 8.