Pubblica amministrazione

Lavori di riqualificazione energetica e funzionale dell’Istituto Comprensivo "Baracca", plesso di vico Tiratoio n. 25, finalizzati al risparmio energetico ed all’accrescimento dell’attrattività del plesso scolastico: Bando

Oggetto: Lavori di riqualificazione energetica e funzionale dell’Istituto Comprensivo "Baracca", plesso di vico Tiratoio n. 25, finalizzati al risparmio energetico ed all’accrescimento dell’attrattività del plesso scolastico
Tipo di fornitura:
  • Lavori
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 1.380.038,14
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 1.361.966,52
Oneri Sicurezza da interferenze (Iva esclusa): € 18.071,62
CIG: 73238990A7
CUP: B66J17000370004
Stato: In svolgimento
Centro di costo: Direzione Centrale Welfare e Servizi Educativi - Progettazione, Realizzazione e Manutenzione Edifici Scolastici
Aggiudicatario provvisorio: Coop.va SAFRAGIMA a.r.l./ PRO.R.EDIL s.r.l. - Capofila: Soc. Coop. di prod. e Lavoro SAFRAGIMA
Data pubblicazione: 06 marzo 2018 13:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 03 aprile 2018 12:00:00
Data scadenza: 09 aprile 2018 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • Domanda di partecipazione
  • Autocertificazione
  • Documento di Identità
  • Contributo ANAC
  • Cauzione - Fidejussione
  • DGUE
  • Patto di Integrità
  • Attestazione SOA
  • Eventuale documentazione integrativa
  • PASSOE

Si comunica che in data 6 marzo 2018, sul portale del Comune di Napoli, è stato pubblicato, a cura del Rup della procedura, avviso di integrazione al Disciplinare di gara. Il medesimo avviso è pubblicato sulla presente piattaforma tra i documenti di gara.

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione
parere soprintendenza 27/03/2018 14:48:24
Disposizione dirigenziale 11/04/2018 17:10:00
Verbale di prima seduta di gara 11/04/2018 17:07:48
Verbale seconda seduta IC BARACCA 19/04/2018 10:59:36
verbale III seduta 23/04/2018 12:55:49
Verbale IV seduta 18/07/2018 10:03:19
Allegato A - seduta riservata 1 18/07/2018 10:05:22
Allegato B - seduta riservata 2 18/07/2018 10:06:41
Allegato C - seduta riservata 3 18/07/2018 10:08:00
Allegato D - punteggi offerta tecnica 18/07/2018 10:11:03
Allegato E - punteggi offerta tecnica 18/07/2018 10:14:07
Allegato F - punteggi offerta tecnica 18/07/2018 10:16:17
Allegato G 18/07/2018 10:19:25
Allegato H 18/07/2018 10:20:43
Verbale V seduta 18/07/2018 10:22:03
Allegato A al verbale di quinta seduta 18/07/2018 10:23:21
Allegato B al verbale di quinta seduta 18/07/2018 10:24:51
Verbale Sesta seduta di gara - 18 ottobre 2018 18/10/2018 13:06:13
Verbale seduta riservata verifica congruità 18/10/2018 13:08:22

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

Con la presente chiediamo se è possibile effettuare il sopralluogo delegando un dipendente o amministratore di un azienda consorziata indicata come esecutrice dei lavori avendo l'intenzione di partecipare alla gara come consorzio che indica una consorziata per la realizzazione delle opere. Certo di una vostra risposta colgo l'occasione per salutare cordialmente.

Risposta:

Si. Il consorzio può delegare al sopralluogo un dipendente dell'azienda consorziata dallo stessa indicata in sede di gara come "ditta esecutrice". Si precisa che il delegato che partecipa al sopralluogo deve essere munito di idonea delega.

FAQ n. 2

Domanda:

La scrivente impresa non abilitata per la progettazione esecutiva può partecipare alla gara indicando un progettista in possesso dei requisiti indicati nel disciplinare di gara senza costituire ATI? Inoltre, le lavorazioni relative alla categoria SOA OG9, essendo di importo inferiore al 2% dell'importo complessivo dell'appalto, possono essere eseguite direttamente dall'aggiudicatario pur se non in possesso della specifica categoria senza ricorrere al subappalto ma coprendo il relativo importo con la categoria prevalente?

Risposta:

In merito al primo quesito relativo alla progettazione esecutiva la risposta è negativa in quanto per partecipare alla gara il concorrente deve dimostrare il possesso dei requisiti da parte della propria compagine composta o in forma associativa o di dipendenza organica indicando i soggetti in possesso dei requisiti. Relativamente al secondo quesito la risposta è affermativa in quanto le lavorazioni relative alla categoria SOA OG9, complessivamente considerate (100%) possono essere eseguite direttamente dall'aggiudicatario pur se non in possesso della specifica categoria senza ricorrere al subappalto. In tal caso occorrerà essere in possesso di attestazione SOA nella categoria prevalente OG2 - classifica III-bis

FAQ n. 3

Domanda:

E' stato posto il seguente quesito: "... in merito alla procedura in oggetto, si chiede se la presa visione dei luoghi può essere effettuata da un dipendente di un'impresa consorziata, munito di delega del legale rappresentate e se questi può essere accompagnato da un rappresentante della costituenda RTP. ..."

Risposta:

Il sopralluogo deve essere effettuato dal soggetto individuato così come titolato e all'uopo designato. Pertanto eventuali accompagnatori non saranno oggetto di certificazioni.

FAQ n. 4

Domanda:

In merito al contenuto della FAQ 2) è stato posto il seguente quesito: Premesso che per quanto contenuto nel disciplinare di gara alla pagina 12 che prevede la possibilità da parte del concorrente di indicare o associare il progettista così come al successivo punto B) requisiti speciali del disciplinare si ribadisce che il concorrente potrà avvalersi del progettista qualificato o alternativamente costituire raggruppamento. Tutto ciò in piena aderenza di quanto sancito dall’articolo 24 co. 5 e 6 del Dlgs. 50/2016. Pertanto si chiede se il concorrente può solo indicare il progettista esterno incaricato alla redazione del progetto, indicazione che avverrà già in sede di gara con specifica dimostrazione da parte di esso di tutti i requisiti previsti dal disciplinare di gara. In caso di risposta negativa come alla faq 2 si chiede di specificare le motivazioni anche perché in caso di conferma di quanto espresso nella faq 2, il progettista dovrebbe sottoscrivere l’offerta economica, cointestatario e sottoscrivere la cauzione provvisoria e quindi si verrebbe a creare che il progettista ricade nella eventualità da voi espressa alla pagina 9 del disciplinare: Si fa presente inoltre che il soggetto progettista, eventualmente indicato o associato, non riveste lo status di mandante né quello di coofferente e, in caso di aggiudicazione, non rivestirà lo status di titolare del rapporto contrattuale (C.d.S. III 01/10/2012 n. 5161).

Risposta:

A conferma di quanto precedentemente comunicato si ribadisce che i requisiti devono essere posseduti " dal concorrente" il quale, nel caso in cui li possiede individualmente, dovrà indicare il soggetto che li possiede nonché il rapporto giuridico in forza del quale detto soggetto effettuerà le prestazioni in parola per conto del concorrente. Diversamente potrà avvalersi delle diverse possibilità previste in varie forme dal Codice degli Appalti.

FAQ n. 5

Domanda:

E' stato posto il seguente quesito: Con riferimento alla Classe e categoria IB.11 "Campi Fotovoltaici - Parchi Eolici", si chiede se è possibile dimostrare il possesso del requisito per un servizio svolto e certificato con la IA 04 e con riferimento all'oggetto del servizio " Realizzazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaica su immobili.

Risposta:

Ai sensi del capo V punto 1. delle Linee guida ANAC n° 1 ai fini della qualificazione nell'ambito della stessa CATEGORIA IMPIANTI non è possibile ritenere idonee le attività svolte per opere analoghe a quelle oggetto dei servizi da affidare in quanto la categoria IB.11 attiene a "impianti per la produzione di energia" e quindi con una destinazione funzionale differente dalla categoria IA.04 relativa a "impianti elettrici e speciali a servizio delle costruzioni".

FAQ n. 6

Domanda:

Sono stati formulati i seguenti quesiti: "In riferimento a quanto riportato dal disciplinare di gara a pag. 21 relativamente al punto a) Relazione descrittiva su organizzazione e metodologia proposta per la progettazione esecutiva, viene richiesto: “…omissis......La relazione potrà essere corredata dalla documentazione grafica, descrittiva o fotografica di un numero massimo di tre progetti redatti dai predetti tecnici ritenuti dagli stessi esplicativi dei contenuti della relazione e significativi ai fini degli obiettivi prefissati dalla stazione appaltante e di cui al presente Disciplinare”. Si chiede se i sopraindicati tre progetti significativi dei progettisti devono afferirsi esclusivamente ad interventi di riqualificazione energetica e funzionale di scuole esistenti?.

A pag. 21 del Disciplinare di gara, viene esplicitato, relativamente al punto c) Qualora il concorrente proponga di introdurre nel progetto definitivo posto a base di gara soluzioni migliorative ed integrazioni tecniche, al fine di documentare le proposte e consentirne la valutazione nella quantità e nello sviluppo che in base ad autonome sue scelte riterrà necessario o opportuno, i seguenti ulteriori documenti: · elenco riassuntivo……. · elaborati descrittivi e grafici…… · relazioni tecniche con allegate le relative documentazioni, compresi i certificati di qualità ove esistenti, e i calcoli che illustrino i benefici qualitativi, derivanti dalle soluzioni e integrazioni proposte; · relazioni tecniche sui costi di utilizzazione e manutenzione; · elenco dei materiali, dei componenti, delle apparecchiature e delle lavorazioni; · la descrizione e la specificazione delle eventuali proposte di miglioramento delle misure di sicurezza che si adotteranno in fase di esecuzione dei lavori; Alla successiva pag. 24 viene richiesto di presentare da parte del Concorrente: “….omissis…….una relazione tecnica di offerta, comprensiva anche di eventuali schemi grafici, rendering e/o foto e composta da max 21 pagine (comprensive di eventuali schemi grafici, rendering e/o foto e copertina) in formato A4, contenente l'illustrazione delle modalità di svolgimento delle prestazioni oggetto dell'affidamento dei servizi del presente disciplinare.” Si chiede: gli ulteriori documenti sopraelencati devono intendersi compresi nelle 21 pagine?"

Risposta:

Relativamente al primo quesito si comunica che i tre progetti significativi devono afferire esclusivamente ad interventi di riqualificazione energetica e funzionale di edifici esistenti, preferibilmente ad uso scolastico. In merito al secondo quesito, come riportato al "punto B. Caratteristiche qualitative e metodologiche dell'offerta: punteggio massimo 80" a pag 21 del disciplinare di gara, la relazione tecnica di offerta, comprensiva anche di eventuali schemi grafici, rendering e/o foto deve essere composta da max 21 pagine.

FAQ n. 7

Domanda:

Sono stati formulati i seguenti quesiti: 1) L'Impresa è in possesso della Categoria e classifica OG2 III bis. Non essendo in possesso delle Categorie OG9 e OS6, si chiede se la stessa può partecipare alla gara come Impresa singola, ricoprendo la OG9 e la OS6 con al categoria Prevalente. 2) Requisiti di progettazione: L'Impresa è in possesso della SOA per sola costruzione. E' possibile indicare progettisti esterni? In tal caso si precisa che si potrà costituire un Raggruppamento Temporaneo di Progettisti indicato costituito dal capogruppo (libero professionista e Direttore Tecnico dell'Impresa partecipante) in possesso del 100% della categoria E22 e 100% della S.04 e libero professionista in possesso del 100% della Classe e Categoria IB.11. E' possibile tale forma di partecipazione? 

Risposta:

In merito al primo quesito la risposta è affermativa in quanto le lavorazioni relative alle categorie SOA OG9 e OS6, complessivamente considerate (100%) possono essere eseguite direttamente dall'aggiudicatario pur se non in possesso delle specifiche categorie senza ricorrere al subappalto e, come comunicato nella FAQ1, il concorrente dovrà essere in possesso di attestazione SOA nella categoria prevalente OG2 - classifica III-bis. Relativamente al secondo quesito, a conferma di quanto già comunicato con la FAQ 2, si ribadisce che i requisiti devono essere posseduti "dal concorrente" il quale, nel caso in cui non li possiede individualmente, dovrà indicare il soggetto che li possiede nonché il rapporto giuridico in forza del quale detto soggetto effettuerà le prestazioni in parola per conto del concorrente. Diversamente potrà avvalersi delle diverse possibilità previste in varie forme dal Codice dei Contratti.

FAQ n. 8

Domanda:

Con la presente chiediamo se è possibile ricevere i seguenti file: grafici di progetto in formato dwg computo metrico estimativo in formato dcf compatibile con primus elenco prezzi in formato dcf compatibile con primus stima dei lavori in formato dcf compatibile con primus.

Risposta:

Come previsto dal vigente Codice degli Appalti la documentazione relativa al progetto definitivo di che trattasi, approvato dall’Amministrazione Comunale, è presente in piattaforma in formato pdf e costituisce copia degli elaborati sottoscritti dai tecnici incaricati. Il caricamento degli atti in altro formato elettronico, di tipo editabile, non costituirebbe copia conforme di quanto approvato mancando tra l’altro gli stessi della sottoscrizione da parte dei tecnici incaricati.

FAQ n. 9

Domanda:

In riferimento alla procedura in essere si richiedono dei chiarimenti in merito ai punti 12. Offerta Tecnica e 14. Valutazione dell’offerta tecnica ed economica del Disciplinare di Gara. In particolare, al punto 14 il Disciplinare in merito al Criterio di valutazione B. Caratteristiche qualitative e metodologiche dell’offerta fissa una “relazione tecnica di offerta, comprensiva anche di eventuali schemi grafici, rendering e/o foto e composta da max 21 pagine (comprensive di eventuali schemi grafici, rendering e/o foto di copertina) in formato A4, concernente l’illustrazione delle modalità di svolgimento delle prestazioni oggetto dell’affidamento dei servizi”. Si chiede se tale limite posto al punto 14 sia da considerarsi comprensivo degli elaborati a)Relazione descrittiva su organizzazione e metodologia proposta per la progettazione esecutiva e b)Relazione sull’organizzazione e sulle metodologie costruttive specifiche proposte per l’esecuzione delle opere in appalto e sull’allestiento del cantiere. In tal caso, considerando i limiti massimi fissati in 10 pagine A4 per l’elaborato a) e in 7 pagine A4 per l’elaborato b), siaffida la descrizione delle migliorie ad una breve descrizione di massimo 4 pagine A4 oltre ai relativi elaborati elencati alle pagine 20 e 21 del Disciplinare di gara. O, in alternativa, tale limite di 21 pagine è da applicarsi ad una specifica relazione descrittiva delle sole Soluzioni mitigative ed integrazioni tecniche introdotte rispondenti al sub-criterio di valutazione B.3 – Soluzioni migliorative ed integrazioni tecniche? In tal caso si avrebbe, dunque, una relazione delle sole migliorie di massimo 21 pagine A4 aggiuntiva rispetto agli elaborati indicati per le stesse al punto 12 del Disciplinare? 

Risposta:

Gli allegati elencati alla lettera c) del punto 12 (OFFERTA TECNICA), del Disciplinare, come "ulteriori documenti" si intendono esclusi dal limite delle 21 cartelle di cui al punto 14

FAQ n. 10

Domanda:

E' stato posto il seguente quesito: Il legale rappresentante di un'impresa singola, che intende partecipare alla gara, può far effettuare il sopralluogo da persona diversa munita di delega.

Risposta:

Si. Il legale rappresentate della ditta può delegare altra persona ad effettuare il sopralluogo, con le limitazioni previste al punto 3 del Disciplinare. Si precisa che il delegato che partecipa al sopralluogo deve essere munito di idonea delega in originale.

FAQ n. 11

Domanda:

Sono stati formulati i seguenti quesiti: partecipando in ATI per coprire la categoria OG2 III – BIS , ma in ogni caso non abilitata alla progettazione esecutiva, si può partecipare alla gara costituendo una A.T.I. Impresa capogruppo – Impresa Mandante – RTP per la progettazione? In tal caso quale forma scegliere dal sistema telematico per presentare offerta? Dove bisogna inserire i nominativi dei progettisti?

Risposta:

In merito al primo quesito la risposta è: SI.

Relativamente al secondo quesito la risposta è: Occorre scegliere la forma di partecipazione in RTI.

In merito al terzo quesito si premette che l'appalto è interamente gestito con modalità telematica, ai sensi dell'art. 58 del D.Lgs 50/2016, per mezzo della "Piattaforma" digitale per la gestione dell'Elenco Fornitori e delle Gare Telematiche del Comune di Napoli, accessibile all'indirizzo: https://napoli.acquistitelematici.it e che al suddetto indirizzo sono disponibili sia un manuale di guida alla registrazione preliminare che un servizio di assistenza, che si invita a consultare. In riferimento al quesito, nel richiamare quanto innanzi premesso nonché le specifiche istruzioni contenute nel bando e nel disciplinare di gara, si comunica che si possono allegare tutte le dichiarazioni dovute dai progettisti, compreso l'atto che formalizza la costituzione di un eventuale RTP o costituendo RTP in “Documenti complementari”.

FAQ n. 12

Domanda:

In caso di partecipazione in ATI tra Impresa e progettista in possesso di 2 sole classi e categorie, si chiede se si può ricorrere all'avvalimento sia per le prestazioni professionali di competenza del geologo, sia per il soddisfacimento di una delle 3 classi e categorie.

Risposta:

Per le prestazioni professionali di competenza del geologo è possibile far ricorso all'istituto dell'avvalimento nel rispetto di quanto previsto dall'art. 89 comma 1 del D.Lgs 50/2016.

Per quanto attiene la possibilità di far ricorso all'istituto dell'avvallimento per il soddisfacimento dei requisiti per le categorie dei lavori, ciò non è possibile per la categoria OG2 in quanto all’art. 146 comma 3 del nuovo Codice degli Appalti, viene posto divieto all’utilizzo dell’istituto di Avvalimento, relativamente ai contratti nel settore dei beni culturalinelle categorie OG2, OS2-A, OS2-B, OS25, considerata la specificità del settore

FAQ n. 13

Domanda:

In riferimento alla FAQ n. 11 è stato formulato i seguenti ulteriori quesiti: a) i progettisti devono in questo caso firmare anche loro offerta e polizza? - b) produrre anche loro DGUE? - c) per i PASSOE si deve produrre uno riferito solo alle imprese edili che partecipano in associazione o anche riferito ai progettisti?

Risposta:

Per il quesito attinente l'offerta la risposta è: L'offerta economica deve contenere dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante o dal suo procuratore, in carta da bollo, contenente il prezzo offerto per l’esecuzione dei lavori e la misura percentuale di ribasso offerta sull'importo dei lavori posto a base di gara, espressa in cifre e in lettere, al netto dei soli oneri di sicurezza, nonché il prezzo offerto per la progettazione e il corrispondente ribasso percentuale sull’importo della progettazione posto a base di gara. Il prezzo finale offerto per la progettazione e l’esecuzione dei lavori (rappresentato dalla somma dei due precedenti importi ribassati), incrementato degli importi non assoggettati a ribasso, costituirà, in caso di aggiudicazione, l’importo contrattuale complessivo. In tal caso l'offerta va sottoscritta anche dal RTP e/o dai singoli progettisti in relazione alla tipologia del "soggetto" partecipante. Per il quesito relativo alla polizza la risposta è: A norma dell'art. 93, comma 1, del D.Lgs. 50/2016, che recita: “In caso di partecipazione alla gara di un raggruppamento temporaneo di imprese, la garanzia fideiussoria deve riguardare tutte le imprese del raggruppamento medesimo.” e secondo quanto precisato nelle Linee Guida A.N.AC. n. 1 - Indirizzi generali sull’affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria, aggiornate al d.lgs. n. 56 del 19/4/2017 con Delibera numero 138 del 21 febbraio 2018 (link: https://www.anticorruzione.it/portal/rest/jcr/repository/collaboration/Digital%20Assets/anacdocs/Attivita/Atti/Delibere/2018/Linea%20guida%20n.1%20aggiornate%20al%20dlgs%2056_2017_sito.pdf ), Par. II, punto 4. – Cauzione provvisoria e coperture assicurative – la polizza non necessita di apposita sottoscrizione dei singoli progettisti ma va riferita a tutti i soggetti che partecipano alla procedura. Per quanto attiene il quesito sul DGUE la risposta è: I progettisti singoli devono produrre il DGUE. Per il quesito relativo al PASOE la risposta è: Il soggetto, complessivamente inteso, che partecipi alla procedura è tenuto a produrre un unico PassOE in cui figurino tutti gli operatori economici che costituiscono il soggetto medesimo (es.: in caso di partecipazione in RTI, tutti i soggetti che costituiscono il raggruppamento (mandante e mandataria/e), incluso la mandante e la mandataria/e del RTP incaricato della progettazione, ove presente) ed i progettisti

FAQ n. 14

Domanda:

E' stato formulato il seguente Quesito: In merito alla forma di partecipazione del RTP ed alla luce di quanto già chiarito con le precedenti faq nelle quali viene specificato "di indicare il rapporto giuridico in forza del quale detto soggetto effettuerà le prestazioni per conto del concorrente", si chiede se è sufficiente una lettera d'impegno tra Il Raggruppamento Temporaneo di Progettisti e l'Impresa a sottoscrivere, in caso di aggiudicazione, un contratto per la prestazione professionale oggetto d'intervento che sarà regolarmente registrato secondo la normativa vigente.

Risposta:

Si confermano le precedenti FAQ relative all'argomento e si precisa che la lettera di impegno deve rivestire forma tale da sancire l'impegno contrattuale tra le parti (Impresa e RTP) a sottoscrivere un successivo contratto in cui si formalizzala costituzione di un RTI ed in cui è delineata la posizione di responsabilità solidale (pro quota) verso l'Amministrazione Comunale assunta dai partecipanti.